Come costruire uno scalda vivande fai da te

scaldavivande
scaldavivande

Gli inglesi lo chiamano stove, i francesi rechaud, i tedeschi Stovchen, ma per tutti un piccolo scaldavivande da tavolo non è soltanto un’oggetto molto utile ma anche un’elemento decorativo.Per realizzare lo scaldavivande bastano un’asticella di abete con una bella venatura (lunghezza 1 m, larghezza 60 mm e spessore 12 mm), un tondino di acciaio (lunghezza 1 m e diametro 6 mm), due listelli di abete (lunghezza 160 mm, larghezza 25 mm e spessore 20 mm), un collante vinilico per legno, un pennello e un po’ di olio di lino per rifinire le superfici.

costruire scaldavivande
  • In alto: le parti in legno. Misure dei piedini: 160x20x25 mm. Lo scorrevole, lungo 20 cm, si ricava da un’assicella di 60×12 mm. In basso: l’intaglio in quest’ultima (lungo 5 cm e profondo 6 mm), va praticato dal 6° al 10° cm della sua lunghezza.
  • Sui fianchi vanno praticati 6 fori ad uguale distanza con una punta da 6,5 mm. Distanza dei fori dal bordo: 10 mm. Profondità dei fori: 6 mm.
chiodi
  • Dal tondino di ferro si tagliano 6 pezzi lunghi 150 mm (è possibile usare anche una barra filettata), che vanno inseriti nei fori laterali.
ferma scaldavivande
  • Parte inferiore dello zoccolo. L’elemento centrale assicura una solida unione e un buono scorrimento dell’assicella.
  • Trattate le singole parti con olio di lino, si procede ad assemblare con colla e sottili chiodi a testa persa

Post Correlati