Come incollare riparare la porcellana

porcellana riparazione incolla

Quando un antico e prezio­so oggetto di porcellana è caduto a terra e si è rotto in mille pezzi, è inutile met­tersi a piangere. E meglio prendere scopa e paletta e raccogliere anche le scheg­ge più piccole, non già per gettare tutto nella pattumie­ra ma per poter provvedere alla riparazione dell’oggetto, con molta pazienza e la col­la adatta.

E importante che prima del­la riparazione tutti i bordi dei frammenti siano asciutti e ben puliti. Nel caso di una brocca che prima di cadere era piena d’acqua o di qual­che altro liquido, i cocci de­vono essere puliti a fondo, con acetone o acquaragia, e poi asciugati.

Prima di usare la colla è consigliabile una prova « a secco », usando del nastro adesivo.

porcellana riparazione fai da te

Come incollare la porcellana

E così possibile sta­bilire se sono stati recupe­rati tutti i frammenti e ve­dere in quale ordine gli stessi devono essere incol­lati.

Il lavoro con la colla si ini­zia dal fondo della caraffa. Si passa una prima mano (come preparazione) con un pennello, su ambedue i bor­di da unire. Questa mano dev’essere il più sottile possibile. Dopo circa 10 minuti si spalma un’altra mano su uno solo dei bordi, e si pro­cede ad accostarlo salda­mente all’altro. Dato che il mastice, per asciugarsi per­fettamente, ha bisogno di 24 ore, affinché le parti in­collate nel frattempo non si stacchino, vanno tenute in­sieme con nastro adesivo ;come illustrato nelle foto). Se manca un piccolo pezzo e la porcellana è di colore beige chiaro, il vuoto va riempito con stucco, altri­menti è consigliabile usare lo speciale mastice bianco per porcellane, reperibile sul mercato.

Se manca un pezzetto di porcellana colorata, il ma­stice va dipinto con colore ad olio sintetico, e lasciato, asciugare per almeno un. giorno intero.

Fasi del processo di incollaggio

  • Una brocca di porcellana a pezzi si ripara procedendo per fasi. I punti incollati hanno così tutto il tempo di essiccarsi perfettamente.
  • Per tenere ferma la brocca duran­te l’essiccazione, la si avvolge con nastro adesivo, applicandolo proprio sulle linee di rottura.
  • I residui di mastice si tolgono con uno straccio imbevuto di ace­tone. Le schegge mancanti si rico­struiscono con stucco colorato.
  • Dopo la riparazione la brocca di porcellana è solida e impermeabi­le come prima. Può quindi essere usata anche come vaso da fiori.

 

Post Correlati