Come tappezzare ed imbottire

Tappezzeria

Vecchie sedie e poltrone non vanno gettate via appena il rivestimento si strappa o l’imbottitura ha ceduto. Il materiale che occorre per restaurare questi pezzi d’arredamento, spesso pregevoli, è facilmente reperibile nei negozi specializzati. Vi possiamo dare alcuni consigli importanti per tappezzare in modo corretto.

Avevamo una vecchia poltrona, anche se di valore, ovviamen­te non trova più posto in sa­lotto, a causa dello stato in cui è ridotta. Il legno, inoltre, e rigato e macchiato. Do­po averla sguarnita, abbiamo passato uno sverniciatore e riportato a vergine il legno, carteggiandolo. Abbiamo incollato i punti nei quali gli incastri stavano cedendo e l’abbiamo riverniciata.

Dopo siamo passati al rivestimento:

Per la struttura interna dell’imbottitura abbiamo usato juta, due strati di materiale sintetico di diversa durezza, tessuto sintetico (nylon) e stoffa da arredamento.

Per fissare il tessuto al telaio negli angoli: graffate la stoffa fino all’an­golo, ripiegatela verso l’alto, fissatela al centro e poi tagliatela in modo netto.

Per evitare depositi di polvere e nascondere la sfrangiatura del tessuto, ricoprite il telaio con mussolina o tela juta, dopo aver ripiegato i bordi.

Vari tipi di imbottiture

Ci sono imbottiture con molle e imbottiture senza molle, le imbottiture con le molle che sono fissate al telaio della poltrona vanno rivestite con il materiale sopra indicato o altro che potete trovare nei negozi fai da te. Per le imbottiture senza molle invece si fissano al telaio cinghie di juta larghe 7-8 cm. Perché le oro estremità quando sono sottoposte a forte carico non si strappino, occorre ripiegarle. Queste cinghie devono essere ben tese.

Sopra le cinghie intrecciate si fissa un pezzo di tela juta ripiegato a filo del telaio, per evitare che fiocchi di imbottitura possano cadere a terra.

Va poi usata un’ imbottitura di crine animale of­fre buoni risultati per i sedili. Se si intende riutilizzare la vecchia imbotti­tura, occorre prima batterla o cardarla. Dopo al crine va sistemato il kapok da imbottitura. Per dare agli spigoli una forma arrotondata, occorre as­sottigliare lungo i bordi il crine stesso.

Imbottire lo schienale

Passiamo allo schienale, mettiamo un pezzo di cartone robusto , tra diversi strati di materiali usati per l’imbottitura , questo assicura la tenuta.

Dopo aver fissato la stoffa si può incollare la passamaneria. Applicarla prima per prova. Dopo l’incollaggio fissarla sugli angoli con i chiodini.

Post Correlati

Leave a Comment